In questi giorni non riesco a scrivere. Prendo molti treni, macino chilometri (cosa che mi è sempre piaciuta e continua a non dispiacermi, ma con l’età accuso strani sintomi) per lavoro.
Seguo i dibattiti interni ai partiti della sinistra scomparsa dalle istituzioni, e ci vuole pazienza, molta.
Leggo.
Rifletto sulle modalità e sul senso della scrittura, la mia, in rete. Non ne sono soddisfatta; troppo superficiale.
Medito sul Progetto Peter Weiss e mi sento come una formica che deve attraversare il deserto. Sudo e non mi muovo.
Heilmann an Unbekannt *
Heilmann a ignoti.
Forse devo iniziare da lì. Da dove lui finisce:
O Herakles. Das Licht ist fahl, der Bleistift stumpf. Ich hätte alles anders schreiben wollen. Doch die Zeit zu kurz. Und das Papier zu Ende. **
“Oh Ercole. La luce è fioca, la matita spuntata. Avrei voluto scrivere tutto in un altro modo. Ma il tempo troppo poco. E la carta finita”.

Buona notte e buona fortuna

Elena

PS: Horst Heilmann è un personaggio de Die Ästhetik des Widerstands – L’estetica della resistenza. Scrive la lettera nella cella in cui è rinchiuso, il giorno prima di essere giustiziato.
Cosa che è davvero accaduta il 22 dicembre 1942 a Plötzensee, Berlino. Aveva diciannove anni.
ÄdW, Suhrkamp, 1983, * p. 199 e ** p. 210

Tags:

3 Comments so far ↓

  • vale

    carissima, il tema mi riguarda parecchio. voglia di scrivere ne avrei, ma il lavoro traduttorio, invece di farmi da sprone, mi fa passare la fantasia. troppi libri brutti, forse? boh, dovremmo parlarne.

  • Elena

    Secondo me dovremmo scriverne.
    Secondo me tu devi scrivere e pure io che non sono brava come te.
    Tradurre quello che sappiamo vale la fatica di far conoscere. Tutto gratis, ma con commento, come a una traduttrice non è in genere consentito fare.
    Qualche proposta?
    Ci sono troppi libri brutti in giro e, purtroppo, non solo quelli.
    Ti abbraccio
    Elena

  • Elena

    ma ricordi il nostro progetto su
    Il misterioso mistero del ricercatore scomparso?
    Con S. chiuso in bagno a leggere Tex Willer?
    E il mito americano?
    E il cinema?
    E i fumetti?
    ma io e te non dovevamo addirittura fare un film?
    Dai che siamo ancora in tempo.
    ‘notte

Leave a Comment