Giappone: Angela Merkel e Stefania Prestigiacomo

Il senso del limite è una qualità femminile, con qualche eccezione

Care ragazze,

seguo angosciata il disastro in Giappone. Migliaia di vite cancellate, un paese in lutto. E adesso la catastrofe: poche ore fa è esploso un altro reattore nella centrale nucleare di Fukushima e un vento radioattivo potrebbe raggiungere in poche ore la città di Tokyo.

La cancelliera Angela Merkel ha deciso di sospendere per 3 mesi il provvedimento che impone il prolungamento della vita delle centrali nucleari in Germania. La loro graduale chiusura era stata decisa a suo tempo dal governo Schröder. Non solo: 2 centrali obsolete verranno chiuse immediatamente.
Non m’interessa la polemica che interpreta questo cambiamento di rotta come una “mossa” a fini elettorali – a breve ci saranno le elezioni in due importanti regioni tedesche.
Penso che chiunque abbia un po’ di buon senso, specie se si trova in posizioni di responsabilità e governo, debba fermarsi e ascoltare e riflettere e ponderare.
Penso che anche il più convinto sostenitore del nucleare di fronte al disastro cui stiamo assistendo si ponga qualche domanda, abbia in cuor suo qualche dubbio.

In Italia, nella provincia della provincia del mondo, dove nel 1987 i cittadini e le cittadine con un referendum popolare dissero a chiare lettere che “noi no, il nucleare no grazie”, la signora Prestigiacomo, Ministro dell’Ambiente dichiara che “noi abbiamo il vantaggio di dover rientrare nel nucleare: e lo faremo con la massima cautela e le tecnologie piu’ avanzate“. In particolare, nella scelta dei siti “saranno sicuramente esclusi i luoghi ad elevato rischio sismico”.

Domando: quali sono, signora Prestigiacomo, i siti in Italia privi di rischio sismico?

Buona notte e buona fortuna.

Elena

PS: dal blogger Cem Basman di Amburgo Umsteigen!
“Jetzt ist der Moment, ein ‘Grosses Programm für Erneuerbare Energien’ als grosse europäische und nationale Aufgabe ins Leben zu rufen. Jetzt ist der Moment, konkrete Ziele und Zeitpunkte auszurufen für den endgültigen Ausstieg aus der Kernenergie und anderen fossilen Brennstoffen”. Buona lettura

Tags: ·······

2 Comments so far ↓

Leave a Comment